John Lennon poeta e scrittore


Rate this post

35 anni fa veniva assassinato John Lennon, uno degli artisti più influenti e originali di tutto il ventesimo secolo. Da ragazzo, insieme ad altri musicisti geniali come Paul McCartney George Harrison e Ringo Starr, mise su i Beatles, il gruppo rock più famoso di tutti i tempi. In età matura si dedicò ai figli, dopo lo scioglimento del gruppo.

Oltre alla musica John Lennon coltivava altri interessi: uno su tutti il disegno; che indusse sua zia a iscriverlo al Liverpool College of Art. Tanti sono gli schizzi e disegni di John Lennon pubblicati o esposti in molte mostre in giro per il mondo, grazie a sua moglie artista Yoko Ono.

Ma accanto alla musica e al disegno non si può ignorare la vena letteraria di John Lennon. Del resto, fu lui il primo dei Beatles a scrivere due libri di racconti nosense e umoristici: In His Own Write (1964) e A Spaniard in the Works (1965).  Nel primo libro troviamo 31 testi illustrati da 26 immagini disegnate da Lennon. Leggendoli è facile capire la passione di Lennon per i testi di Lewis Carrol e il suo stile surreale e magico.


Naturalmente John Lennon è stato prima di tutto un cantante, ma anche nelle sue canzoni la vocazione poetica è forte. Personalmente ai tempi del liceo mi sono avvicinato alla poesia proprio grazie i testi delle sue canzoni. Riporto il testo tradotto della sua Grow Old With Me, rimasta in versione demo nel 1980 e successivamente completata dopo la morte di Lennon.

Invecchia con me
il meglio deve ancora venire
quando il nostro tempo sarà venuto
noi saremo come una cosa sola
Dio benedica il nostro amore
Dio benedica il nostro amore

invecchia con me
due rami dello stesso albero
rivolto verso il tramonto
quando finisce il giorno

un uomo e una donna insieme
che passano tutta la vita insieme
un mondo senza fine
un mondo senza fine

invecchia con me
qualunque cosa ci riserva il destino
noi la supereremo
perché il nostro amore vero

(Le Canzoni di John Lennon, di Riccardo Russino in collaborazione con Paola de Rosa. Traduzioni delle canzoni di Vincenzo Oliva, Editori Riuniti, 2000)


Autore dell'articolo: stefanolanzano

Rispondi