Tu intanto muori


Rate this post

Al di là del dimostrare la pena, non agli dei, e il difetto di dimostrarla in tutto, su di un gesto che sa di Pena-morte; dopo l’energia, comunque, questa morte deve essere grande. Deve generare anzi un nuovo Governo. Deve fare pena dopo l’energia, è là che stupirà col suo essere tutto. Quanta pena tratta dalla morte…Qui, morte, Questa, tutta, questa dimostrata signora. Anzi, introdotta e applicata.

Prendi….lascia….lascia…meglio amare. Ha un oggi per tutti l’amare, preso dall’amare, una specie di peso ..e pure oggi con tutti….che di quelli che fanno, io aggiungo: lascia Questo che oggi ama. Compenso. Tu mazza fascista, e Dolce fascista, lo dico Né solo questo dico.

Il popolo… il suo conseguire seguire l’uomo con uomo, il suo errore di allearsi ai coglioni, fu uomo, ad allevarsi i suoi coglioni e con sé L’unico.

Può lo slogan pro-luna senza che un perché…noto pazzo bocca redenta, solo dall’ignoranza le persone derivano, fino al motivo per cui la luna prepara lo spettacolo che sembra parli di guerre… bellissima ripassatina che senza quello slogan qui rabbrividisce…provate a plaudire per la luna che ha ucciso non cazzate, ma libri, gente, per dirlo con certa ignoranza inaudita…partorita senza  plaudire storie sanguinose controvissute da chi? ….solo a chi vi amò sparano… come parlare ….solo di cazzate solo spettacolo, una quasi storia quella del duce…può…solo là…mandandoci la storia contro, bellissime cazzate di conseguenza..niente ai soli fatti bellissimi, a chi ha un’aria da sparare.


Autore dell'articolo: stefanolanzano

Rispondi