nuvola cremisi

Il mare
com’è profondo e ha occhi dappertutto,
un riflesso solitario nella voragine della sera
sgranato per il velo della luna
tra le braccia di una nuvola cremisi
solitaria conta le schegge
vuote, la spiaggia vuota
rimpianti d’autunno doppio foglio bianco,
ancora vergine nei modi
ma con gli echi delle voci dei poeti
sulla schiena.
Il mare
com’è solo e ha tutto l’orizzonte per sé

Translate »