Poesia. LA STIRPE (degli uomini)

poesia

Written by:


Rate this post

In questi giorni in cui il razzismo sembra aver drogato le menti di molte persone, voglio condividere con voi una mia poesia, scritta qualche tempo fa.
Molti son li animali a cui s’ammoglia, scriveva Dante riferendosi alla criptica lupa, simbolo della cupidigia. Io penso che il razzismo sia un pò come quel peccato: implacabile e corruttore, che in questi anni di crisi serva a qualcuno per trovare una soluzione superficiale ai veri problemi della società. 
Allego la pagina del mio taccuino, mi piace che si legga la grafia originale di una poesia, trovo il tutto incredibilmente autentico. Del resto attraverso la grafia ci si avvicina di più al messaggio.

LA STIRPE (degli uomini)

Con i miei occhi ho visto
madri rinnegare la vita,
figli maledire il grembo,
padri bruciare la stirpe
degli uomini,

gli uomini.

Non so quale dio
volta lo sguardo
al di là del cielo
ma qui non si conoscono fratelli.


Rispondi

Translate »