POESIA. Ancora

poesia

Written by:


Rate this post

Ancora 
sottili linee 
di slavate parole
Cerchi di asciugare 
A un sole incerto,
Per rileggerle
Senza raschiare
Timbri di voci feticci 
Di giovani labbra rosa
Che anelano la frescura
Sotto palazzi conquistati,
Dentro il recinto
Di giorni bruciati tra le dita.

Ma sono secche
Ora le parole
Per il buio fermo
Che rimane, da dove
Via nel nero, con lei tutta,
In uno sbuffo d’inconsistenza,
Evaporano,
Soggiogate dal profumo
Di un attimo, 
per sopravvivere,
In qualche invisibile fotografia
Che “è sempre stata lì”


Rispondi

POESIA. Ancora

poesia

Written by:


Rate this post

Ancora 
sottili linee 
di slavate parole
Cerchi di asciugare 
A un sole incerto,
Per rileggerle
Senza raschiare
Timbri di voci feticci 
Di giovani labbra rosa
Che anelano la frescura
Sotto palazzi conquistati,
Dentro il recinto
Di giorni bruciati tra le dita.

Ma sono secche
Ora le parole
Per il buio fermo
Che rimane, da dove
Via nel nero, con lei tutta,
In uno sbuffo d’inconsistenza,
Evaporano,
Soggiogate dal profumo
Di un attimo, 
per sopravvivere,
In qualche invisibile fotografia
Che “è sempre stata lì”


Rispondi

Translate »